eidoteca

CAPITALISMI. WEBER, SOMBART, EUROPA, GIAPPONE

industrial_revolution

Di Marco Corno

Il capitalismo è un fenomeno molto complesso che condiziona la nostra vita ogni giorno. Il progresso capitalista, inteso come fenomeno incontrovertibile, ha portato alla nascita del mercato basato sul libero scambio ma allo stesso tempo è stato una delle “gocce che ha fatto traboccare il vaso” gettando il mondo nella prima e nella seconda guerra mondiale, e ha attraversato atroci crisi economiche come quelle di questi ultimi anni. Ma che cosa è il capitalismo nel suo complesso? (altro…)

PRIMUM LIBERTAS

libertàDi Noemi Martarello

Ci avevano promesso la libertà. La grande libertà secondo il modello occidentale. Di pensiero, parola, culto, stampa, economica, sessuale…ogni libertà che si potesse immaginare cadeva al centro esatto di quel grande pozzo senza fondo in cui ci facevano gettare i nostri sogni. (altro…)

PENELOPE E LA GRAZIA EROTICA DELLA FEDELTÀ

110384

Di Noemi Martarello

L’Odissea. Il grande romanzo del ritorno, il nòstos. Il dramma dell’eroe che affronta peripezie per ritornare in patria. È così che siamo abituati a pensare a questa epopea, così che ce l’hanno fatta conoscere. Quello che noi leggiamo è il punto di vista di Odisseo. Ma c’è un altro punto di vista che dovrebbe essere tenuto in considerazione. Un altro personaggio che per sé solo meriterebbe un’epica, per l’eroismo grandioso di cui si fregia – non meno di quello dell’eroe. E questo personaggio è Penelope. (altro…)

GOYA. VISIONI DI CARNE E SANGUE?

goya,l1

Di Serena Bisogno

In questi giorni il cartellone di alcune sale cinematografiche italiane propone la proiezione del film “Goya. Visioni di carne e sangue”, dedicato a colui che, a buon ragione, si può ritenere uno dei più grandi pittori spagnoli: Francisco José de Goya y Lucientes (1746–1828). (altro…)

La gabbia arredata. Veblen, Durkheim, Mead

golden_cage_by_yanadhyana-d65kelbDi Marco Corno

E’ difficile analizzare lo società oggi, perché lo stesso modo di approcciarsi allo studio del mondo sociale è cambiato drasticamente. Veblen aveva dedotto che l’eccessivo sviluppo tecnologico nel campo della comunicazione, a causa della globalizzazione, avrebbe modificato fortemente gli attori sociali. (altro…)

LA BANALITÀ DEL NORMALE: IRRATIONAL MAN DI WOODY ALLEN

irrational-manDi Sandro De Fazi

È possibile il delitto perfetto? I lettori di gialli sanno che nessun mistero è mai rimasto irrisolto grazie alle elucubrazioni dei detectives talmente fantasiose da finire per cogliere la verità. Talvolta la stessa Agatha Christie ha imbastito trame non perfettamente attendibili, per l’inverosimiglianza di certe situazioni o per moventi poco probabili, ma Poirot infallibilmente scopre il colpevole sospettando di tutti. Quel che importa sono i personaggi, sempre ben caratterizzati da parte della scrittrice inglese con l’intelligenza e l’ironia ben note. Anche Woody Allen nel suo deludente ultimo film, Irrationl Man, dà una sua risposta all’inevitabile quesito, smentendo il luogo comune ma a prezzo del castigo che, dopo il delitto, il protagonista sarà destinato a subire. Il che però equivale a confermare la tesi che il delitto perfetto non esiste. (altro…)

PARIS 13 NOVEMBRE 2015. DIZIONARIO IRRAGIONEVOLE DELL’AMORE E DI ALTRO 15.

Di Monica Galanti

paris soixante-quatrième

Monica Galanti Copyright 2015

 

paris ma vie qui s'en va

Monica Galanti Copyright 2015

 

paris 13 novembre 2015

Monica Galanti Copyright 2015

 

paris treize

Monica Galanti Copyright 2015

 

les boucheries sont toujours ouvertes

Monica Galanti Copyright 2015

ISIS. LA PROSSIMA VITTIMA?

12249829_10153800651594828_6312202838290826990_n-750x499Di Marco Corno

Gli attentati dell’ISIS di questi ultimi mesi, specialmente in Tunisia a Sousse, hanno mostrato quale è il possibile piano di conquista del Califfato. La “politica” di Baghdadi è tanto semplice quanto astuta, perché mira a destabilizzare i Paesi con attentati, colpendoli dall’interno. Risulta subito evidente che la Tunisia è il prossimo bersaglio da invadere sfruttando il possibile caos creatosi.  (altro…)

Primo Levi, di fronte e di profilo

71UsMY-TLSL

Di Andrea Giardina

Abitudini consolidate ci spingono a confinare Primo Levi negli spazi – plumbei e terribilmente esatti – di “Se questo è un uomo“. Proprio la straordinarietà di quel libro sembra però ancora impedirci di vedere in Levi uno scrittore altrettanto straordinario, capace di percorrere generi letterari diversissimi, sfuggendo ad ogni possibile classificazione e ai grandi sistemi ideologici degli anni Sessanta e Settanta. Ben venga dunque un libro come “Primo Levi di fronte e di profilo“ (Guanda, 2015), realizzato da Marco Belpoliti, che di Levi era già stato curatore delle opere per Einaudi, e che allo scrittore torinese ha dedicato numerosi altri lavori e corsi universitari. (altro…)

musicsuperevolution

Critica, Inediti, Esibizioni

valerius15

A topnotch WordPress.com site

agores_sblog

le parole hanno un grande potere

La vita attraverso il cinema

La vita attraverso il cinema

agenda19892010

The value of those societies in which the capitalist mode of production prevails, present itself as "an immense accumulation of commodities", its unit being a single commodity --- Karl Marx

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 2.397 follower