eidoteca

Home » Posts tagged 'Wall Street'

Tag Archives: Wall Street

WALL STREET, AGENZIE DI RATING, DERIVATI: STORIA DI UNA FINANZA CHE DIVORA L’ECONOMIA

wall-streetDi Maria Grazia Brambilla

 

[GIOVEDI’ 22 MAGGIO 2014 ALLE ORE 21.00 INCONTRO CON MARIA GRAZIA BRAMBILLA ALL’STITUTO TECNICO COMMERCIALE ROMAGNOSI DI ERBA]

 

Il Professor Alessandro Vanossi, docente di lingua e letteratura italiana all’I.T.C. Romagnosi di Erba, ha da sempre dimostrato, come noto a chi lo conosce bene, una straordinaria sensibilità ed un interesse profondo per le problematiche socio-economiche della nostra epoca e per le influenze preponderanti che tali dinamiche inevitabilmente hanno sull’origine delle disuguaglianze e sulle ingiustizie sociali. E’ stato proprio il Professor Vanossi, cui sono legata da un’amicizia di vecchia data maturata ai tempi del liceo, che mi ha proposto di tenere un incontro, lo si può definire così, aperto sia agli studenti che a tutti coloro che vorranno prendervi parte, presso l’Istituto Romagnosi di Erba, al fine di illustrare le dinamiche finanziarie che ci hanno condotto all’attuale situazione economica internazionale e che hanno innescato una spirale recessiva che ha un unico e drammatico precedente nella storia economica mondiale: la Grande Depressione del 1929. Per ovvie ragioni espositive, in questo articolo che si propone di illustrare solo per sommi capi gli argomenti che verranno trattati più nel dettaglio nel corso dell’incontro del prossimo 22 maggio, cercherò di sintetizzare, a mo’ di saggio introduttivo, gli aspetti e le problematiche più salienti su cui si concentrerà l’analisi che mi appresto a svolgere.
(altro…)

MITOLOGIA DELLA RICCHEZZA. The Wolf of Wall Street e Il Capitale Umano

charging bull

Di Davide Banis

“Il denaro, sterco del demonio” (Lutero)

Il Charging Bull, la scultura raffigurante un toro nell’atto della carica, collocata presso il Bowling Green Park di New York, è stata realizzata dall’artista siciliano Antonio Di Modica nel 1989 per celebrare la forza e la speranza grazie a cui gli USA stavano provando a risollevarsi dopo il crack finanziario del 1987; le spese di costruzione, sia detto per inciso, furono di circa 360.000 dollari e vennero sostenute interamente dal suo autore.
In ogni caso, il toro che, a testa bassa, si prepara ad incornare le sue vittime, è oramai una stella fissa dell’immaginario finanziario, un riferimento simbolico molto importante per Wall Street, quel mondo parallelo che ha fatto dell’evanescenza e dell’impalpabilità due dei suoi cavalli di battaglia.
La possente e virile muscolatura taurina scolpisce infatti plasticamente quell’inafferrabile galassia pulviscolare di numeri che sono i soldi fatti in Borsa: dà un volto, quello della bestia scatenata, a quegli anonimi e impersonali “Mercati” di cui sentiamo parlare durante i telegiornali. (altro…)