eidoteca

Home » Posts tagged 'Sandro De Fazi' (Pagina 2)

Tag Archives: Sandro De Fazi

Annunci

BENEDETTO CROCE E LA LETTERATURA LATINA PARTE 1

siisso 1

Di Sandro de Fazi

Il personaggio che dovrebbe rappresentare fedeltà allo stato, alla famiglia, alla religio del nuovo civis Romanus quando verrà instaurata la pax che Tacito definirà tutt’altro che pacifica, bensì cruenta (Pacem sine dubio post haec, verum cruentam: Lollianas Varianasque clades, interfectos Romae Varrones Egnatios Iulos, Tac., Annales, I, 10) risulta tutt’altra cosa rispetto alla pedissequa, volontaristicamente perseguita – perché imposta dall’alto – organicità alla res publica restituta. «Enea, in rapporto a Didone, sta benissimo come sta nel quarto e nel sesto dell’Eneide, e Virgilio così lo volle, meschino, odioso e spregevole. Lo volle, beninteso non già nella consapevolezza critica (che forse qui gli faceva cercare e credere l’opposto e tenere per iscusato e giustificato il suo eroe), ma in quella più profonda volontà che fu il suo effettivo creare da poeta, ed è la sola cosa che valga e a noi importi» (Benedetto Croce, Poesia antica e moderna. Interpretazioni, Bari 1966, pp. 56-57). (altro…)

Annunci

POESIA E NON POESIA. PER UNA RILETTURA DELL’ESTETICA CROCIANA

Poesia e non poesia

Di Sandro De Fazi

Escludendo che sia una forma fisica, per Benedetto Croce l’arte è, desanctisianamente, pura forma. Tanto il mondo fisico è irreale quanto l’arte è reale. L’estetica fu il nucleo originario da cui si sviluppò a più riprese, con ampliamenti, chiarimenti, nuove distinzioni e riaperture il pensiero successivo, a cominciare proprio dall’Estetica come scienza dell’espressione e linguistica generale (1902). (altro…)

LA RAGIONE DELLA MIA VITA DI EVA PERON

Evita

Di Sandro De Fazi

Ho letto l’autobiografia di Evita Perón proprio nei giorni che hanno preceduto la morte del generale Jorge Raphael Videla, avvenuta il 17 maggio scorso. Col golpe militare del 1976, Videla aveva deposto la presidente della repubblica costituzionalmente legittima, Maria Estela “Isabelita” Martinez, che aveva assunto l’incarico fin dal 1° luglio 1974. (altro…)

PICNIC A HANGING ROCK (1976) di PETER WEIR

locandina Hanging Rock

Di  Sandro De Fazi

Che cos’è un capitolo fantasma? Quello scritto dal lettore e non dall’autore per riempire un vuoto della fabula, o trama, lasciato dal secondo. Non è necessario che questo vuoto sia intenzionale, e allora siamo alla possibilità di un’ennesima lettura trasversale, alla cosiddetta “opera aperta” sempre a partire da precise tracce testuali. In questo patto di cooperazione, «per effetto “ottico” il lettore pensa che la fabula si riappropri a pieno diritto anche del proprio mondo già ripudiato. Si tratta di un mirabile gioco di specchi tra strutture discorsive e strutture di fabula» (Umberto Eco, Lector in fabula, p. 207 passim). Un discorso analogo vale anche per il cinema.

(altro…)