eidoteca

Home » Posts tagged 'Jacques Lacan'

Tag Archives: Jacques Lacan

COME CURA LA PSICOANALISI LACANIANA

lacan

[Per gentile concessione di: hæcceit@s web. Rivista online di filosofia, cultura e società/ISSN 2282-5762]

Di Roberto Pozzetti

La psicoanalisi sorge come metodo di cura di una serie di disturbi psichici e, in particolar modo, dell’isteria a partire dall’incontro di Breuer e Freud con le loro pazienti. Le estensioni di tale metodo e della teorizzazione che ne è derivata alla lettura di fatti sociali, culturali e politici non ne modifica questo statuto essenziale e non ne fa una visione del mondo, una Weltanschauung. Lo sosteneva lo stesso Freud: “La psicoanalisi, a mio parere, è incapace di crearsi una sua particolare Weltanschauung1.

Molte volte è l’orientamento analitico lacaniano a instillare questo dubbio tanto che molti si chiedono se i lacaniani pratichino effettivamente la psicoanalisi e non compiano soltanto delle mere astrazioni, analoghe a quelle dei filosofi.

Lacan fu, al contrario, un clinico rigoroso il quale si dedicò ogni giorno alla pratica della psicoanalisi, dal 1944 presso Rue De Lille, 5. Mantenne un legame con la clinica psichiatrica per tutta la sua vita svolgendo conferenze e incontri di formazione in centri ospedalieri di Parigi e di altre città francesi2 (altro…)

ROBERTO POZZETTI E GIANFRANCO GIUDICE VIDEO DELLA CONFERENZA (ALZATE BRIANZA, 3 APRILE 2014)


roberto_pozzettihqdefaultSul nuovo 
canale youtube di Eidoteca il video integrale della conferenza del dottor Roberto Pozzetti e del professor Gianfranco Giudice “Le figure del desiderio e la crisi”, che si è tenuta ad Alzate Brianza il 3 aprile 2014 (moderatore Giancarlo Ferrario, direttore del Giornale di Erba e Merate). La conferenza di Pozzetti e Giudice è il quarto appuntamento del ciclo di conferenzePrendila con filosofia – vivere filosoficamente il tempo della crisi organizzato da Eidoteca e BCC Banca Credito Cooperativo Alta Brianza. (altro…)

«LA RAGIONE METAFISICA DEVE DARE SPAZIO DI VERITA’ ALLE PAROLE D’AMORE». Il filosofo Pinchard a Trento, su Dante ed Europa

 

220px-Photo_Bruno_Pinchard

Di Sara Caon

«Mi curo del viso filosofico di Dante», queste le parole d’esordio di Bruno Pinchard, filosofo francese e visiting professor all’Università di Trento per un corso su “Teologia e femminilità in Dante”. Di Dante infatti tutto si può dire: se ne può parlare in termini filologici, storici, letterari, teologici. Ma, se esiste il “fenomeno Dante”, «anche il “fatto filosofico” dev’essere totale, se c’è», ha detto Pinchard. Tre sono i modi, diceva Etienne Gilson, per diventare pazzi: studiare Dante, studiare Shakespeare, studiare Rabelais. «Io – ha commentato Pinchard – sono sulla buona strada per diventarlo: studio infatti sia Dante che Rabelais». C’è stato però anche qualcuno che ha detto che sono proprio i pazzi a dare sapore al mondo.

(altro…)