eidoteca

Home » Economia / Politica / Società » IL CICLO DI CONFERENZE ‘I VOLTI DEL LINGUAGGIO’ (CANTU’ SETTEMBRE-NOVEMBRE 2014)

IL CICLO DI CONFERENZE ‘I VOLTI DEL LINGUAGGIO’ (CANTU’ SETTEMBRE-NOVEMBRE 2014)

I VOLTI DEL LINGUAGGIO

Eidoteca vi invita a partecipare alla seconda edizione del ciclo di conferenze “I volti del linguaggio”, organizzato dall’associazione culturale Cantù Oggi con il patrocinio del Comune di Cantù. Quattro conferenze, quattro serate sui temi del cibo e del vino.

Questi gli appuntamenti:

index-500350castellina_chianti_classico_vino_wine_183

1) VENERDI’ 26 SETTEMBRE ALLE ORE 21.00 presso il Liceo E. Fermi (via Giovanni XXIII): “VINO PAZZO. CONSUMO ED EBBREZZA TRA RITO E SOCIALITA’ NEL MONDO CLASSICO“, con Nichi Stefi (scrittore, editore rivista “Ex vinis”), Antonio Silva (bon vivant), Sara Porro (editor liveblog “Dissapore“, collaboratrice La Repubblica)

Una riflessione sul ruolo e sul simbolismo del vino partendo dall’Età Classica sino ai giorni nostri. Che cosa è rimasto di quell’antico modo di concepire il vino? Come è mutato nel tempo il consumo di questa bevanda? E’ possibile adottare il vino come elemento indagatore per analizzare i cambiamenti sociali?

miseria_nobilta4

2) VENERDI’ 10 OTTOBRE ALLE ORE 21.00 presso Enaip (via XI febbraio, 8): “VENTRE PIATTO, VENTRE VUOTO. USO ED ABUSO DEL CIBO DAL MEDIOEVO AD OGGI“, con Francesca Vaglienti (docente di Storia Medievale – Università degli Studi di Milano), Marilena Bergamaschi (giornalista e food writer) e Roberto Pozzetti (psicanalista, fondatore Jonas Como).

 Da sempre l’uomo affronta il problema della ricerca degli alimenti, del loro accumulo e del loro consumo. In tale prospettiva la quantità – dalla scarsità all’eccesso – di carboidrati, proteine, grassi e vitamine, necessaria al sostentamento, diviene una chiave di lettura della struttura e della trasformazione delle società umane. In particolare dal Medioevo ad oggi.

africa_cibo

3) VENERDI’ 24 OTTOBRE ALLE ORE 21.00 presso Istituto Cardinal Ferrari (via Archinto 2): “GEOGRAFIA DELLA FAME. NATURA MATRIGNA O FRATELLI SERPENTI?“, con On. Lia Quartapelle (membro Ispi – Istituto per gli Studi di Politica Internazionale), Francesca Terzoni (coautrice del libro “La tempesta migratoria“) e Valerio Bini (docente di geografia presso l’Università degli Studi di Milano, collaboratore dell’ONG Mani Tese).

Il cibo manca nelle aree più povere del pianeta, ma le consuete riflessioni generali nascondono una questione più articolata che ruota attorno alle cause della malnutrizione. Possiamo quindi limitarci ad affermare che la fame è determinata dall’incapacità dell’ambiente di offrire risorse adeguate a sette miliardi di individui? Oppure dobbiamo parlare anche di questioni sociopolitiche legate a conflitti, incertezze istituzionali, interessi economici e inquinamento?

yonne02

4) VENERDI’ 7 NOVEMBRE alle ore 21.00 presso la Scuola Secondaria I gr. F. Turati (via Pitagora, 12): “LA CORSA ALLA TERRA“, con Claudio Quarta (produttore vinicolo, ex ricercatore scientifico), Patrizio Roversi (attore, scrittore, conduttore del programma Rai “Linea Verde“) e Aldo Giannuli (ricercatore di Storia Contemporanea – Università degli Studi di Milano).

Il territorio agricolo sta tornando a essere considerato una risorsa preziosa sulla quale ipotizzare nuove forme di investimento, ma non si tratta solo di un fattore economico poiché apre possibilità di esistenza alternative. Tuttavia è innegabile l’importanza del costo del cibo e dei terreni, come conferma il fenomeno del “Land Grabbing”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: