eidoteca

Home » Letteratura / Narrativa » LA PASSIONE DI NEAPOLIS

LA PASSIONE DI NEAPOLIS

neapolisDi Domenico Letizia

La forza di un romanzo – la sua efficacia – sta prima di tutto nella capacità di trasmettere passione, la si scopre nelle singole lettere e nelle parole che diventano stati d’animo, e le pagine si trasformano in spicchi di vita e di esistenza.Ho pensato a questo leggendo il nuovo libro di Marino Maiorino, ”Neapolis. Il richiamo della Sirena”, edito dalla Società Editrice “La Torre”. Un libro che dimostra che anche le piccole case editrici, lontane dalla realtà oligopolistica dei grandi marchi, possono affermarsi nel panorama letterario italiano con una visione potente e progettuale.

marino-maiorinoPrima che Roma divenisse il centro dell’ “allora mondo”, Neapolis era una città ricca e rispettata, greca di fondazione, e nel 328 A. C. ospitava un’ enclave sannita. Uno dei grandi protagonisti del libro, Pelagios, nonostante il nome è l’avventuriero che non vede l’ora di tornare a casa, che non ama il mare e che è ansioso di poter rivedere la propria città – la splendida Neapolis – e di poter salutari i propri cari.

Napoli_Storia_e_culturaIl romanzo si muove e agisce nella ricerca storica, gli avvenimenti sono incanalati nelle vicende che videro Roma stringere d’assedio la polis greca. La “storia avvenimento” che il libro percorre è di gradevolissima lettura, e riaccende la curiosità su una serie di eventi che gettano una nuova luce e danno nuovo lustro all’antichità e alla passione di una città meridionale dalle mille culture mediterranee.

downloadLa prosperità, il benessere … piccole cose al cospetto della nostra stessa sopravvivenza, perché è ora di questo che si tratta… Ma quando parlo di sopravvivenza, non è solo a quella fisica che mi riferisco, perché non è certo quella che conta di più: con essa c’è anche quella morale, quella culturale”. È questo il messaggio del libro, ed è un messaggio che è valido ancora oggi, in una città bellissima ma piegata sotto il giogo di innumerevoli problemi: la sopravvivenza di una città è anche – e prima di tutto – la sua sopravvivenza morale e culturale.

Annunci

1 commento

  1. Marino Maiorino ha detto:

    Grazie mille per la bella recensione!
    Ho apprezzato moltissimo che tu abbia colto l’essenza del romanzo in maniera così precisa.
    Un saluto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: