eidoteca

Home » Cinema / Teatro / Arte » IL PITTORE PAOLO BONETTO ESPONE A DESENZANO

IL PITTORE PAOLO BONETTO ESPONE A DESENZANO

BONETTO

Di Maria Orsola Castelnuovo

Sabato 6 luglio alle 18, il pittore Paolo Bonetto inaugura una sua mostra personale a Desenzano del Garda (provincia di Brescia), presso la Galleria  Civica G.B. Bosio in Piazza  Malvezzi.Paolo Bonetto è un pittore da molti anni sulla cresta dell’onda: nato a Lissone nel 1949, ha studiato presso la Libera Accademia di Pittura di Nova Milanese (MI), la Scuola di Arti e Mestieri di Bovisio Masciago (MI) segnatamente il corso di figura e nudo, e presso la Famiglia Artistica Lissonese “Accademia Gino Meloni”, il corso di nudo.

Ha partecipato a vario titolo ad oltre 500 manifestazioni artistiche.

Sue opere si trovano in vari Paesi esteri grazie alla promozione di galleristi e mercanti, citazioni e recensioni appaiono su riviste specializzate, quotidiani e cataloghi di mostre.

Diverse sono le monografie curate dall’artista stesso per offrire al collezionismo più sensibile l’esatta dimensione del pittore.

bonetto2Chi ha la fortuna di visitare una delle sue mostre – o il suo atelier e la galleria di Lissone, in via Buonarroti (un nome capitato a caso) – quando si immerge nella vivace varietà cromatica della pittura di Bonetto, ecco che ha la sensazione di sentirsi a casa, circondato da un ambiente confortevole, allegro senza essere stravagante, accogliente senza essere stucchevole, in grado di incontrare i gusti più diversi. Seppure vivaci, i suoi colori sono accostati in modo da restituire un insieme pacato in particolare nei quadri che raccontano la sua storia.

Con pochi elementi, riesce a farci cogliere uno scorcio del suo ambito domestico, un ricordo che lo lega ad un luogo particolare, una passione che esprime attraverso cose concrete.

Alla pittura, aggiunge elementi solidi: chiavi, medaglie, ninnoli, che valorizzano l’insieme, conferendo un tocco originale, a volte variato, a volte ripetuto, sempre significativo.

Per chi fa della critica artistica la sua missione, la prima qualità che balza all’occhio è una grande padronanza tecnica, usata sempre con dovizia: ogni quadro dimostra d’essere pensato, nulla è lasciato all’improvvisazione.

A volte, l’interpretazione di chi guarda è diversa dall’intento dell’artista, ma questo è il bello: non c’è niente di scontato, di ovvio e una parte determinante giocano i titoli, originali e a volte sibillini, che mettono lo spettatore in condizione di pensare, di cercare una soluzione.

bonetto3Ci sono anche opere che si rifanno ad uno stesso tema: una serie è dedicata ad esempio a Venezia, rivisitata attraverso la rappresentazione di suoi spazi canonici e facilmente individuabili, rappresentati però senza tener conto di schemi, di precise ubicazioni, di proporzioni esatte: la fantasia ha la sua parte e tuttavia la città si riconosce di primo acchito. Non è raro, mentre si dà pacificamente un’occhiata d’insieme, udire qualcuno appena entrato esclamare estatico: “Venezia”, una città che induce sempre a sognare, anche ai nostri giorni, anche nella nostra frenesia di vita.

E ad avvalorare l’affermazione, compare spesso e reiterata l’immagine della luna.

bonetto4Un altro tema ricorrente è quello dedicato ai galli, ripresi in varie circostanze, singoli o in raggruppamenti diversi, ma sempre nella loro caratteristica dominante, ben espressa nel luogo comune”alzare la cresta”. Se nei dipinti che rappresentano Venezia, il colore dominante è giustamente l’azzurro, per i galli si passa al rosso: dall’acqua al fuoco, in un accostamento che avvince e però al tempo stesso si equilibra e porta ad una sensazione di lieta tranquillità.

L’analisi potrebbe continuare, ma l’invito è ad andare di persona a gustare il tutto. Si avrà così la possibilità di parlare con Paolo Bonetto, semplice e affabile, accompagnato dalla signora, assistente e manager e prima ancora moglie devota.

La mostra è aperta fino al 28 luglio, con gli orari seguenti

martedì: 10,30 – 12,30       

mercoledì e giovedì:  18 – 21

venerdì: 18.00 – 22.00 

sabato e domenica:  10,30 – 12,30        18.00 – 22.00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: